C’è in palio la nostra attenzione

Da quando ho iniziato a scrivere le duemilacinquecento battute di questo articolo ho controllato l’iPhone trentadue volte: conosco il numero esatto perché ho scaricato Checky, un’app che registra tutte le volte che sblocco il cellulare. La produce un’azienda che si chiama, senza tanta fantasia, Calm.com e che vende, tra le altre cose, un servizio in […]

2016 bastardo

Caro 2016, cosa ti abbiamo fatto di male? Perché ti accanisci su di noi, perché non ci lasci in pace? Undici mesi fa il 2016 ha preso in ostaggio il mondo e ha iniziato a fare fuori le nostre celebrità una a una, giorno dopo giorno. Già a gennaio si è capito che tirava una brutta aria, […]

Le sneakers di Roland Barthes

Se vi dicono che non si fanno più bei libri, non credeteci. Ad esempio: in questi giorni il Saggiatore ne manda in libreria uno interessantissimo. Si intitola Album ed è un grosso tomo di quasi cinquecento pagine che raccoglie «inediti, lettere e altri scritti» di Roland Barthes. Può sembrare un’uscita magnificamente inattuale o una chicca per feticisti […]

Manifesto contro le serie tv intelligenti

Poche cose creano più imbarazzo di confessare in pubblico di non aver visto certe serie televisive. Ricordo quando davanti a degli amici, anni fa, mi scappò un «Non ho mai visto i Soprano e di Mad Men mi sono fermato alla prima stagione»: dal silenzio accusatorio che ne seguì intuii di aver detto qualcosa di sbagliato. Non è che non […]

Vivere senza critica

Siamo assediati da consigli e giudizi di amici su qualunque prodotto culturale, mentre la critica professionistica agonizza. Possiamo dirle addio?

Da dove viene l’odio online

Una mattina di inizio gennaio vado su Twitter e scopro che è morta la letteratura. Di nuovo. Il cadavere è ancora caldo: ad averla uccisa – questa volta – sono stati i “libri distillati”. Tre mesi dopo, è difficile che qualcuno se li ricordi ancora. Si tratta di versioni ridotte di romanzi famosi: così Venuto al mondo della […]

Sette variazioni su Darth Vader

Per poter parlare di Moravia e Topo Gigio sono dovuto passare per samurai, musei, Steve Jobs, l’immaginario, elmetti della seconda guerra mondiale, i fatti miei, e soprattutto Star Wars. Ecco le mie «sette brevi lezioni su Darth Vader», su «Prismo».